KNEIPP Compressa Effervescente Pesca

KNEIPP Compressa Effervescente Pesca

Codice Prodotto: kncefpe
Prezzo: 1,60€1,95€ Prezzo tasse escluse: 1,60€
Descrizione

   

 

 Compressa Effervescente per Bagno

     Pesca

  • Pelle Delicata
  • Profumo di Pesca Nettarina
  • Compressa effervescente contenente una pregiata miscela di Olii essenziali e sostanze detergenti affinchè il tuo bagno sia una vera rigenerazione di totale relax Antistress.

Immergere la Compressa nella vasca da bagno.

Prodotto adatto anche per l'idromassaggio.

 

Sebastian Kneipp (Ottobeuren, 17 maggio 1821Bad Wörishofen, 17 giugno 1897) è stato un abate e presbitero tedesco, cui si deve la riscoperta dell'idroterapia.
La scoperta dell'idroterapia  
Nel 1849 Kneipp si ammalò di tubercolosi. Kneipp scoprì casualmente il libro “Lezione sulla forza guaritrice dell'acqua fresca" di Johann Siegmund Hahn. In seguito a ciò, non trovando giovamento nelle cure del tempo, Kneipp decise di applicare ciò che aveva letto: dopo essersi spogliato nudo, si tuffava nel Danubio e subito si rivestiva, contrastando il rapido raffreddamento correndo verso casa. Dopo soli 6 mesi di questo trattamento la TBC era sparita.
Nel 1850 Kneipp ottenne una borsa di studio nel Georgianum a Monaco e proseguì lì i suoi studi. Le applicazioni idroterapiche quotidiane erano nel frattempo diventate parte integrante della sua vita. Al Georgianum trattò per la prima volta segretamente commilitoni che, come lui, si erano ammalati di tubercolosi. Leggeva libri sulle applicazioni idroterapiche, frequentava il "Circolo degli amici dell'acqua" e lì sentì parlare di Vincenz Prießnitz di Gräfenberg, il quale già da 30 anni in Austria curava con l'acqua.
Il 6 agosto 1852 ricevette nel duomo di Augsburg i voti sacerdotali. Fino al 1855 ricoprì tre posti come cappellano: a Biberach vicino ad Augsburg, a Boos e ad Augsburg St. Georg.
Quando nel 1871 Guglielmo di Prussia diventò imperatore tedesco, l'amico e sostenitore di Kneipp Prof. Dr. Merkle divenne deputato nel Reichstag. Nel frattempo era cominciata anche in Germania la fuga dalle campagne. Questo diede l'occasione a Kneipp di scrivere il suo primo libro, in cui spezzava una lancia a favore dell'agricoltura.
Nel 1873 arrivò tra le mani di Kneipp uno scritto di Merkle in cui quest'ultimo affermava che con effetto retroattivo fino al 1 gennaio 1873 anche in Baviera vigeva la libertà di cura. Le associazioni di medici e i circoli medici delle accademie tuttavia reagirono contro la nuova legge, Kneipp si trovò al centro di questa discussione. Nonostante le critiche a Kneipp, a Wörishofen arrivavano sempre più ospiti in cerca di cure.
Nell'agosto 1889 a Wörishofen c'erano 4.000 persone in cerca di cure. Arrivavano così tanti ospiti che questi dovevano venire parzialmente ospitati nei villaggi vicini. Kneipp scrissee un secondo libro dal titolo So sollt ihr leben! (Così dovete vivere!). Nell'autunno di quell'anno il principe Rupprecht di Baviera, che come capo del 10º reggimento della Fanteria Reale Bavarese “Re Ludwig“ si trovava impegnato in manovre vicino ad Augusta, si fece fare dei trattamenti da Kneipp. Lo seguirono altri nobili e alti prelati.
A Wörishofen si costruivano sempre più edifici termali. Nell'estate del 1890 c'erano 6.000 ospiti. Kneipp ora teneva quotidianamente discorsi pubblici sulla salute in cui si schierava contro lo stile di vita moderno causa di malattie.
Il 14 dicembre 1890 l'editore Ludwig Auer di Donauwörth fondò il primo circolo Kneipp. Kneipp stesso era presidente onorario. Già un mese più tardi Auer pubblicava la prima edizione dei "fogli Kneipp" che escono mensilmente ancora oggi (oggi: Kneipp-Journal, editore Kneipp-Bund e.V., Bad Wörishofen).
 
 
Negli anni seguenti Kneipp viaggiò in compagnia del parroco Aloys Stückle quasi in tutta l'Europa. Uno dei suoi viaggi lo condusse anche in Ungheria, dove trarrò l'arciduca Giuseppe d'Austria e Ungheria. Fu questi poi che un anno dopo si produsse per Kneipp presso il Papa a Roma.
Nell'agosto 1892 arrivò a Bad Wörishofen il Dr. Alfred Baumgarten. Questi, con il consenso del circolo Kneipp, fu assunto come medico termale permanente con stipendio fisso e l'obbligo di trattare gratuitamente i pazienti poveri.
Due mesi più tardi arrivarono il priore Bonifaz Reile e i primi padri dei Fratelli della misericordia da Neuburg an der Donau. I Fratelli della misericordia ora giocavano un ruolo sempre maggiore nel supporto di Kneipp. La casa di cura Sebastianeum, sotto la guida del priore Reile, si sviluppò sempre di più fino a diventare il centro dell'attività di cura.
Kneipp ora teneva le sue visite là nel Sebastianeum. Arrivavano sempre più Fratelli e così si arrivò finalmente al completo esonero delle Domenicane, con cui fu eliminata anche l'ultima obiezione dell'ordinariato vescovile. Nel 1893 Wörishofen contava in totale 33.130 ospiti, nonché più di 100.000 "altre persone accorse e passanti".
Udienza dal Papa [modifica]
Alla fine del 1893 Kneipp fu nominato dal papa Leone XIII "Monsignore", un'onorificenza della Chiesa. Nell'anno successivo Kneipp andò a Roma e ottenne udienza presso il Papa. Il Papa si fece trattare da Kneipp e alla partenza di questi gli regalò una medaglia d'oro.
Sotto l'ombrello dell'Associazione Kneipp (Kneippbund) esistono oggi in Germania più di 660 circoli Kneipp con circa 160.000 membri. I libri di Kneipp raggiunsero tirature di milioni di copie e vengono pubblicati ancora oggi. Nel 1920 Wörishofen fu insignita del predicato Bad (stazione termale). Oltre a Bad Wörishofen in Germania esistono ancora numerosi altri luoghi di cura kneipp. Nel 1958 il regista Wolfgang Liebeneiner ridusse per lo schermo la vita di Sebastian Kneipp sotto il titolo Sebastian Kneipp - il dottore dell'acqua, con attori noti quali Carl Wery, Paul Hörbiger e Gerlinde Locker.
Dottrina
Il suo concetto di base è il "sangue guasto" che circola male o ha tossine (patologie fertili per l'insediamento di germi e virus); l'acqua dissolve e ripristina la salute (l'idroterapia toglie alla malattia il terreno su cui può svilupparsi). L'applicazione di acqua fredda sulla cute riscaldata provoca rapida vasocostrizione dovuta all'aumento del tono del nervo simpatico con sottrazione di calore, leggera ipertensione, attivazione del ricambio (in quanto vengono spostate più o meno grandi quantità di sangue), aumento del respiro cardiaco. Dopo 10-15 minuti inizia la reazione riflessa del circolo con richiamo di sangue in superficie, attivazione del tono vascolare, respiro più lento e profondo, regolarizzazione della pressione e tono cardiaco, rilassamento della muscolatura e degli organi interni. Tutto questo viene chiamato da Kneipp effetto pompa ematica cioè si spostano notevoli masse di sangue prima dalla superficie al profondo e poi viceversa, con miglioramento dell'irrorazione dei tessuti, diminuzione degli spasmi e dei dolori in genere, inoltre c'è l'attivazione della digestione e della funzionalità degli organi interni. L'idroterapia viene associata a terapie fisiche: camminate, sport leggero, massaggi; a dieta con cibi naturali e a terapia fitoterapica. Oggi oltre mille medici dell'Unione Medici Kneipp seguono i suoi insegnamenti e la Confederazione Kneipp ha 250.000 membri.
Il "percorso Kneipp" è oggi pressoché onnipresente nei centri benessere in Italia. Il più comune consiste in un camminamento su sassi di fiume (attivazione della pompa ematica nel piede) con getti alternati di acqua calda e fredda fino all'altezza del ginocchio (riattivazione della circolazione degli arti inferiori, accelerazione del drenaggio, migliore ossigenazione tissutale), sauna, doccia scozzese, bagno turco. È importante che il percorso inizi con il corpo caldo e che finisca con un trattamento caldo. Un trattamento freddo deve essere sempre di durata inferiore a un trattamento caldo.
 
 

 

 

 

Recensioni (0)

Scrivi una recensione



Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Negativo            Positivo

Prodotti Correlati